Tu sei qui eppela

Tu sei qui è l’appuntamento con l’arte contemporanea, relazionale e partecipata che propone di guardare gli spazi urbani con occhi diversi. Dal 26 giugno al 2 luglio 20 artisti provenienti da tutta Italia lavoreranno lungo via Cussignacco (Udine) negli spazi messi a disposizione dagli abitanti e dai commercianti del posto.

Attraverso il crowdfunding tutti i sostenitori diverranno protagonisti di una performance artistica collettiva, lasciando una traccia del loro passaggio. In base al tipo di donazione, l’associazione Modo si farà carico di installare nei marciapiedi della via una mattonella creativa realizzata da alcuni mosaicisti. La ricompensa per i donatori non sarà semplicemente un oggetto da possedere, ma un gesto creativo con il quale riempire un buco, uno spazio libero. Questo, infatti, il tema dell’Artlab: “Spazi Liberi”.
L’idea delle mattonelle creative nasce come azione di arte sociale al servizio del bene comune. Dopo aver notato che le mattonelle del marciapiede di via Cussignacco continuavano a rompersi lasciando dei buchi, è stata fatta una prima versione in legno; la seconda in cemento e resine colorate con inserti a mosaico. L’entusiasmo dei passanti e dei residenti ha fatto proseguire il progetto in concomitanza con Tu sei qui 2014.

  • ©pz_artlab_008
  • ©pz_artlab_001
  • ©pz_artlab_015
  • ©pz_artlab_010
  • ©pz_artlab_006
  • ©pz_artlab_004
  • ©pz_artlab_017
  • ©pz_artlab_019

PERCHÉ PORTIAMO AVANTI “TU SEI QUI”?

“Tu sei qui” è un progetto senza scopo di lucro, autofinanziato e realizzato grazie alla volontà dei membri dell’associazione Modo. È il nostro modo di sostenere concretamente l’arte, il valore delle relazioni e degli spazi urbani, ma anche il talento, la creatività e la cultura.

DOVE VANNO A FINIRE I SOLDI RACCOLTI?

Tutti i fondi raccolti verranno destinati a sostenere le spese vive per realizzare “Tu sei qui”: pasti e alloggi, ma anche i materiali necessari agli artisti per creare le loro opere. Da cinque anni, infatti, l’Artlab permette la partecipazione completamente gratuita degli artisti selezionati tramite bando.Il contributo di ciascuno sarà un tassello fondamentale per quest’esperienza, che da sempre si pone al servizio della città.

COSA FARANNO GLI ARTISTI?

Per sei giorni, artisti di diverse discipline (pittori, fotografi, illustratori, designer, calligrafi, mosaicisti, video maker…) lavoreranno in strada, mettendo la loro arte al servizio della città. Al termine della settimana, ciascuno avrà realizzato un’opera d’arte contemporanea pensata appositamente per lo spazio da lui scelto in via Cussignacco e generosamente messo a disposizione dagli abitanti e dai commercianti del posto.

GLI EVENTI SERALI

Tanti sono gli spazi liberi nelle nostre città, luoghi fisici o mentali che aspettano di essere notati, riempiti o trasformati. Questo avverrà in una dinamica di contaminazione fra arte e città, fra artisti e cittadini, grazie anche a due eventi serali. Il primo vedrà i partecipanti tenere delle mini-conferenze sulle proprie discipline, mettendo la conoscenza artistica a disposizione di tutti. Mercoledì 2 luglio, invece, la via verrà eccezionalmente chiusa al traffico, trasformandosi in un atelier a cielo aperto. Tutte le installazioni prodotte verranno presentate al pubblico, dove resteranno in esposizione per una settimana, incustodite, libere, parte integrante degli spazi pubblici.

PERCHÉ VIA CUSSIGNACCO?

Perché è la nostra via e al civico 36 si trova la sede del nostro gruppo, ma anche perché è una via di transito dove la gente passa assorta e veloce per andare o tornare dal centro storico di Udine. Vi abbiamo letto una sfida, che proviamo a realizzare in modo più o meno folle.